Truffe su ebay.

Pubblicato il da Guadagnoweb

Ebay ha rivoluzionato in questi anni il modo di acquistare
 via internet incentivandone inoltre anche il mercato.
Se prima l'acquisto online era riservato a pochi "smanettoni" del ciberspazio ora l'acquisto online a buon mercato
è accessibile a tutti e milioni di persone hanno già fatto
i loro acquisti attraverso la più grande rete di aste online,
Ebay appunto.

Ma si sà, dove c'è il formaggio prima o poi i topi arrivano
ed Ebay si stà sempre più riempiendo
di insidie pericolose per chi vuole fare
un buon affare online acquistando specialmente prodotti
a largo consumo.
Ebay, anche grazie alla sua rete per le transazioni finanziarie PayPal, stà contrastando prontamente l'operato
di questi piccoli truffatori, ma sicuramente alcuni piccoli accorgimenti ed un pò di occhio ai propri acquisti
potrà aiutarti a sventare piccole dei piccoli dispiaceri.

Prima di tutto come individuare commercianti seri ed affidabili ?
Saprai sicuramente che Ebay per dare indicazioni circa l'affidabilità degli utenti ha istituito il punteggio di feedback,
 in pratica più la percentuale di feedback è alta più il venditore sarà risultato serio in tutte le sue transazioni.
Il feedback è quindi il primo parametro da analizzare per capire se un venditore può essere affidabile,
ma non basta.

Molti utenti aumentano in modo artificioso il proprio feedback con delle vendite fasulle a degli utenti creati appositamente per realizzare falsi acquisti.

Come è possibile identificare se un feedback è stato aumentato artificialmente ?
L'operazione non è cosi complessa, e le considerazioni si basano sul fatto che il venditore paga una commissione
che è una percentuale sul valore del bene che ha venduto.
Ecco che probabilmente il venditore che ha un feedback molto alto ma aumentato artificialmente avrà probabilmente effettuato un gran numero di vendite di basso valore,
in questo modo la provvigione da lui pagata è abbastanza bassa e facile da compensare con la vendita
di un oggetto di alto valore di cui si sono incassati i soldi ma che poi non verrà mai spedito.

Quindi evitare i venditori che hanno sempre venduto beni di basso valore e che da un momento all'altro vendono oggetti di alto valore, specie se questi risiedono in aree del mondo poco controllabili (es. Iraq, Iran, Malesya, Indonesia).
Un'altra piccola regola che può aiutare è quella di fare diverse domande al venditore e chiedere particolari sull'oggetto, difficilmente una persona che non ha fisicamente in mano l'oggetto saprà risponderti con precisione e puntualità.
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post